Salta al contenuto principale
x

Certificazione e Reach

In collaborazione con CSI, Assocompositi ha lanciato la prima certificazione italiana per i manufatti in FRP. Per i Soci sono disponibili sconti e offerte ad hoc. Grazie alla partnership con CETMA invece sono forniti servizi su REACH e adeguamento alle normative.

Prima certificazione per i compositi riciclabili

A fine 2013 Assocompositi, in collaborazione con CSI, ha messo a punto un Regolamento per lacertificazione dei materiali compositi riciclabili: si tratta della prima iniziativa di questo genere condotta sul territorio nazionale. Il regolamento  consentirà alle aziende di certificare i loro prodotti, processi e servizi per manufatti in compositi plastici fibrorinforzati (FRP) e di poter apporre il relativo marchio di certificazione. I Soci Assocompositi potranno usufruire di tariffe agevolate per il rilascio e per il mantenimento della certificazione e di una speciale promozione per le prime 5 aziende che aderiranno all’iniziativa. Il testo delle Regole particolari è disponibile su richiesta.
Il marchio CSI Recyclable Composites ha l’obiettivo di certificare la riciclabilità dei manufatti compositi plastici rinforzati con fibre. Per fornire alle Aziende del settore strumenti innovativi di carattere volontario che siano utili e propedeutici verso il rispetto dei requisiti previsti dalla legislazione applicabile in materia ambientale, CSI ha creato il predetto marchio ecologico di prodotto per il settore compositi.

Proprio la volontarietà di questi strumenti permette inoltre alle aziende del comparto di dimostrare al mercato (clienti, utenti e consumatori) il proprio impegno verso il miglioramento dell’impatto ambientale derivante dall’uso di prodotti in materia plastica. I settori di riferimento dei compositi sono molteplici in relazione ai notevoli pregi prestazionali di questi ultimi materiali: aerospaziale,  automotive, nautica, energie alternative,  edilizia, arredamento. La Direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso, la Direttiva 2002/96/CE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), il Regolamento (UE) 305/2011 sui prodotti da costruzione prevedono quale elemento di caratterizzazione del prodotto la sua riciclabilità. CSI e Assocompositi hanno quindi messo a punto per la conformità alle succitate direttive, un Regolamento per la certificazione dei materiali compositi riciclabili: si tratta della prima iniziativa di questo genere condotta in ambito europeo. Il regolamento  consentirà alle aziende di certificare i loro prodotti, processi e servizi per manufatti in compositi plastici fibrorinforzati (FRP) e di poter apporre il relativo marchio di certificazione. 

Per informazioni: Dr. Enrico Chialchia (enricochialchia@csi-spa.com)

Servizi Reach per le imprese

Assocompositi ha avviato una partnership con il Consorzio CETMA che ha di recente attivato nuovi servizi a supporto delle imprese nell'adempimento degli obblighi previsti dal Regolamento CE n. 1907/2006, noto comunemente come REACH, concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche, e dal Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP), relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele.
Per i nostri Soci è previsto uno sconto del 10% sul tariffario ufficiale.

Attraverso uno Staff di chimici ed ingegneri professionisti con competenze scientifiche e esperienze industriali già consolidate il CETMA è in grado di assistere nell’applicazione dei Regolamenti REACH e CLP i fabbricanti o gli importatori di sostanze tal quali, in miscele o in articoli oppure gli utilizzatori a valle (es. formulatori) di sostanze e miscele attraverso una vasta gamma di servizi, di seguito elencati:

  • REACH – CLP Audit: audit aziendale al fine di individuare le azioni da intraprendere per adempiere alle disposizioni dei Regolamenti REACH e CLP. 
  • Check Ispezioni: preparazione delle aziende alle ispezioni REACH e CLP e supporto durante e dopo la verifica.
  • Preregistrazioni tardive: creazione della Official Legal Entity (LEO) e trasmissione all’Agenzia Europea ECHA, per conto del cliente, dei dati necessari per effettuare la preregistrazione tardiva della sostanza.
  • Gestione di SIEFs/Consorzi: gestione per conto del cliente dei SIEFs (Substance Information Exchange Fora), ovvero i fora per lo scambio delle informazioni sulle sostanze preregistrate.
  • Comunicazioni con Clienti e Fornitori aziendali: assistenza nelle comunicazioni dirette ai Clienti e ai Fornitori aziendali, ai fini di un corretto scambio di informazioni lungo la catena di approvvigionamento (supply chain).
  • Registrazione delle sostanze: redazione e trasmissione all'Agenzia ECHA dei Dossier per Inquiry e di Registrazione.
  • Servizi sugli Articoli: redazione di report sugli Articoli prodotti/importati dall’azienda; schede informative sulle sostanze/miscele pericolose presenti all’interno dell’Articolo; modelli di lettera per la comunicazione ai clienti delle informazioni sulle sostanze presenti nell’Articolo; ricerche ed analisi inerenti l’individuazione delle sostanze SVHC e supporto per la loro notifica.
  • Schede Dati di Sicurezza: redazione, revisione o aggiornamento delle Schede Dati di Sicurezza sulla base della normativa vigente e in conformità ai nuovi criteri di classificazione ed etichettatura previsti dal Regolamento CLP.
  • Classificazione ed etichettatura: classificazione di sostanze e miscele e redazione/revisione dell’etichettatura.
  • Notifica C&L: gestione, per conto del cliente, della procedura di notifica all’Inventario europeo delle classificazioni ed etichettature.
  • Data Search: ricerca e valutazione dei dati sulle sostanze chimiche.
  • Consulenza sui prodotti cosmetici (regolamento (EC) n. 1223/2009): Notifica europea centralizzata (CPNP); Stesura del Product Information File (P.I.F.); Consulenza sull’etichettatura.

 

Per ulteriori informazioni contattare: Luigia Longo (luigia.longo@cetma.it)